Quanto devo investire del mio capitale in borsa? - Conoscere la Finanza
1 Ottobre, 2019

Quanto devo investire del mio capitale in borsa?

Molte persone prima di iniziare a investire in borsa partono dallo stesso dubbio, cioè che budget devono mettere a disposizione dell’investimento. Non è una domanda dalla risposta facile, ci sono diversi fattori che bisogna considerare prima di stabilire una cifra e soprattutto quali sono i rischi legati all’investire in borsa.

Quale somma investire in borsa?

La risposta è piuttosto soggettiva, a seconda delle entrate, lo stipendio, le spese da sostenere e così via.

La maggior parte dei broker e dei trader professionisti consigliano ai principianti di partire mediamente da una base di 2000€.

Si tratta di una cifra al limite, perché è il minimo indispensabile per poter partecipare all’attivo delle aziende quotate in borsa. D’altro canto è una cifra che presenta una forte serie di limitazioni, in quanto a volte si presenta come irrisoria per poter adottare delle strategie dell’operare in borsa. Motivo per cui molti professionisti ti consiglieranno piuttosto di iniziare da 2000€, di alzare la base tra 5000€ e 10.000€, a seconda ovviamente degli investimenti che si vogliono fare e della propria esperienza (o di chi gestirà il capitale).
Prima di iniziare ricorda che deve essere una cifra di cui puoi fare a meno, cioè non devono essere soldi di cui potresti avere bisogno nel breve periodo visto che gli investimenti richiedono del tempo oppure che servono alle spese necessarie, come le bollette, il supermercato e così via. In secondo luogo tieni sempre bene a mente che sono soldi che potresti perdere, in quanto gli investimenti in borsa presentano sempre dei rischi e, soprattutto agli inizi, è facile perdere parte della cifra.

Che cosa tenere in considerazione

La cifra iniziale con la quale si esordisce in borsa è fondamentale perché determina quali sono le operazioni alle quali poter partecipare, la ripartizione dei rischi e così via. Per poter parlare di cifre ci sono degli aspetti fondamentali da considerare a partire dal tipo di affari che si vogliono fare. Prima di investire in borsa infatti devi avere bene in mente che investimenti fare se legati a titoli statali i cui rischi sono minori ma i tassi di rendimento minori oppure gettarti su settori più rischiosi ma con un rendimento maggiore.

In secondo luogo considera il tempo a disposizione dell’investimento. In generale infatti gli investimenti più a lungo termine lasciano lo spazio a rendimenti più sicuri ma questo comporta che per un tempo più lungo il tuo capitale non sarà disponibile.

Andrea Mornati