Quali sono i criteri con cui decido di acquistare un’azione piuttosto che un’altra? - Conoscere la Finanza
3 Settembre, 2019

Quali sono i criteri con cui decido di acquistare un’azione piuttosto che un’altra?

Ci sono dei precisi criteri su cui fare affidamento per comprare alcune azioni piuttosto che altre.
La scelta delle azioni su cui investire rappresenta il momento più cruciale. Il tuo profitto e il tuo livello di rischio dipendono da questo. Prima di scegliere le azioni da negoziare, decidi lo scopo e la strategia d’investimento.

Esistono due tipi d’investitori: conservatori e aggressivi. Un investitore prudente investe a lungo termine e si concentra principalmente sui dividendi. Non si aspetta profitti “veloci”, ma è più protetto dai rischi. Quello aggressivo è pronto a rischiare di più pur di assicurarsi delle entrate elevate.

Come sceglie le azioni un investitore conservatore?

Il primo criterio di selezione è l’affidabilità.

Prestare attenzione alle grandi aziende (ad esempio, Procter & Gamble e Johnson & Johnson), esistenti da lungo tempo e sopravvissute a più di una crisi economica. Le azioni di tali società (blue chip) non cambiano quasi mai di prezzo rapidamente.

D’altro canto, il loro prezzo cresce lentamente e in questo modo si tratta di assets perfetti per coloro che preferiscono il trading su dei lunghi periodi di tempo.

Il secondo criterio è rappresentato dai dividendi.

Come già accennato, non potrai avere dei grandi guadagni se sei un trader conservatore. Ciononostante, facendo il trading in maniera mirata e ben calibrata, puoi comunque raggiungere delle soddisfazioni non da poco. Puoi contare su dei buoni guadagni anche svolgendo un trading conservatore acquistando le azioni di grossi che da svariati anni, hanno avuto un trend in costante crescita. Tuttavia, le società che pagano dividendi elevati non sono sempre adatte agli investimenti pluriennali, motivo per cui conviene comunque fare questi investimenti in modo preciso (se non si vuole perdere tantissimo denaro).

Per esempio, l’industria della tecnologia è soggetta a rapidi cambiamenti e non è adatta per gli investimenti a lungo termine. Le società le cui attività sono legate agli idrocarburi (petrolio, gas) dipendono dallo stato dell’economia mondiale e dalla situazione politica nel paese. Puoi investire in loro, ma con attenzione.

Come sceglie le azioni un investitore aggressivo?

Un trader aggressivo presta attenzione al grafico del prezzo delle azioni, confrontandolo con i cambiamenti nel settore e la società stessa. Se i titoli sono economici e l’azienda mostra una crescita egli acquista. Maggiore è il potenziale di crescita delle azioni, più guadagni.

Per il 2017, le azioni di Tesla Motors sono aumentate di quasi il 50%. È possibile che continueranno a crescere ulteriormente e in molti ci hanno guadagnato tantissimo.

Un investitore aggressivo rischia di più: le azioni che crescono rapidamente nel prezzo possono anche diminuire rapidamente.

Come analizzare le azioni?

Fattori esterni

Questi sono indicatori macroeconomici, la situazione economica e politica nel Paese, lo stato dell’industria. Per capire che cos’è leggi le opinioni degli esperti e analizza le azioni di società simili.

Fattori interni

Questi sono gli indicatori finanziari della società: i suoi ricavi e l’utile netto, il loro rapporto (redditività), la liquidità delle attività. Anche la liquidità delle azioni (quanto velocemente è possibile vendere titoli) è importante.

Presta attenzione al rapporto tra il prezzo di mercato delle azioni e il patrimonio netto per azione.

Ora conosci i i principali criteri su cui fare affidamento per comprare alcune azioni piuttosto che altre.

Andrea Mornati