Quali sono i rischi/vantaggi delle cripto valute? - Conoscere la Finanza
Luglio 31, 2018

Quali sono i rischi/vantaggi delle cripto valute?

Criptovalute: tra rischi e vantaggi

Non è affatto un segreto che le criptovalute rappresentino uno degli argomenti di maggior interesse nel mondo moderno. La rapida crescita della loro popolarità è dovuta principalmente al Bitcoin, la moneta virtuale considerata un po’ la regina di tutte le altre (tra cui occorre ricordare il Litecoin, il Monero, l’Ethereum ecc.). Eppure ancor oggi molte persone non sanno di cosa si tratta e quali sono i vantaggi e i rischi delle simili valute.

Per iniziare è bene specificare che con le criptovalute è possibile sia realizzare dei grandi guadagni che andare incontro a delle importanti perdite. Tutto dipende dall’andamento del valore di queste criptovalute sui mercati generali. Il fenomeno è da diverso tempo ormai monitorato dalle principali banche nazionali e internazionali. Bisogna anche sapere che al fenomeno delle criptovalute sono legati numerosi tentativi di frode, alcuni dei quali avvengono direttamente sul web. Si tratta di un mondo che, quindi, pur offrendo la possibilità di ottenere dei buoni guadagni, nasconde comunque molte insidie e tanti ostacoli. Bisogna stare attenti, quindi, altrimenti tutta la caccia al guadagno può finire molto male.

Quali sono i principali vantaggi delle criptovalute?
Innanzitutto bisogna considerare l’anonimato delle transizioni: un aspetto che permette agli investitori di restare completamente nascosti agli occhi degli organi di controllo. Tutte le transazioni effettuate con le criptovalute (l’acquisto, la vendita delle stesse, oppure l’utilizzo di queste monete per comprare dei beni/servizi) non possono essere identificate dalle autorità competenti. Indipendentemente da quello che si fa, quindi, si resta nascosti.

Inoltre vi è un altro lato molto vantaggioso dell’utilizzo delle criptovalute: l’indipendenza dalle politiche monetarie dalle Banche Centrali dei principali Paesi del mondo. Le criptovalute, difatti, sono completamente slegate da un qualsiasi Stato. Non dipendono in alcuna maniera dalle politiche impostate: non condizionano e non vengono condizionate.

Le criprovalute possono essere riprodotte artificialmente per mezzo delle pratiche come il mining. Queste consentono di realizzare dei Bitcoin in casa propria e quindi di rivenderlo al prezzo del mercato. Per farlo bisogna utilizzare più schede grafiche molto potenti e di alta qualità collegate tra di loro per dare vita a una criptovaluta. Fondamentalmente, quindi, chiunque può produrre le criptovalute adottando le giuste misure… Il mining, però, è una procedura pericolosa, in quanto può comportare un rapido abbassamento del prezzo del Bitcoin. Questo significa che il ritorno sull’investimento effettuato potrebbe essere del tutto assente e che, anzi, l’investitore andrebbe incontro alla perdita.

Il prezzo delle criptovalute è molto volatile: cambia velocemente anche nell’arco di una giornata. Prevederlo, quindi, diventa realmente molto difficile. Si possono fare delle analisi a lungo raggio, ma anche quelle spesso e volentieri si rivelano essere sbagliate.

Prevedere come andrà, quindi, è praticamente impossibile ed è molto difficile capire quando entrare o uscire sul mercato. Tutto questo comporta dei notevoli problemi per i trader.

Inoltre c’è la reale possibilità che alcune nazioni le possano dichiarare illegali.

In conclusione, dalla compravendita di criptomonete si è esposti sia ad elevati guadagni ma anche ad elevate perdite.

Andrea Mornati